Canova - Avete Ragione Tutti


“Avete ragione tutti” è l'album d'esordio della band milanese dei Canova
Nove brani in tutto e, diciamolo subito, un gran bell'album.

Non è facile al giorno d'oggi incontrare un'opera prima così ben realizzata, suonata e prodotta.
I Canova sono: Matteo Mobrici (voce, chitarra elettrica e piano), Fabio Brando (chitarra elettrica e piano), Federico Laidlaw (basso) e Gabriele Prina (batteria) e alla realizzazione dell'album hanno contribuito Giacomo Jack Garufi, che l'ha registrato,  Matteo Cantaluppi al missaggio (già al lavoro con band come Thegiornalisti, Bugo, M A) e Giovanni Versari (che ha lavorato con Baustelle e Verdena) che l'ha masterizzato.
Li citiamo tutti, come giusto che sia, quando ci viene consegnato un buon lavoro.

I brani sono spiccatamente pop, come scelte musicali, i testi decisamente più vicini al filone indie italiano, che negli ultimi tempi sta riscuotendo un notevole successo, ma a differenza di illustri colleghi in Avete ragione tutti c'è un ingrediente che ci piace particolarmente: la credibilità.

Testi mai banali e sopratutto non c'è l'ossessiva ricerca dell'aforisma o della frase ad effetto acchiappa like (che inizia a dar fastidio), se a questo aggiungiamo quanto maturi appaiono gli arrangiamenti e credibili le esecuzioni, sembra davvero incredibile il fatto di trovarsi ad ascoltare un'opera prima.

Vita Sociale, primo singolo estratto, Aziz e Brexit spiccano come brani capaci di “acchiappare” l'ascoltatore già al primo ascolto, seguiti a ruota da Expo e Portovenere, ma è difficile identificare un brano debole all'interno della setlist.

Se aggiungiamo a quanto detto, la giovane età media dei Canova, le aspettative crescono esponenzialmente e c'è poco da girarci attorno: ci sono tutti gli ingredienti e le capacità per vedere sfondare molto presto questa band.

 

Articoli correlati

Recensioni

Davide ravera - ramingo

21/03/2017 | leslie-fadlon

Davide ravera torna dopo due anni dal suo ''gospel'' e lo fa con un album che ad esso si lega seppur marcando nuovi confini, un album dal titolo che già fa immagin...

Recensioni

Big whales - bubble blower

17/03/2017 | leslie-fadlon

"bubble blower" è il titolo di un disco ipnotico, un disco in inglese che difficilmente potrebbe subito riconoscersi come di fattura nostrana. E' il primo, nuoviss...

Recensioni

Tokio hotel - dream machine

12/03/2017 | leslie-fadlon

Si intitola ''dream machine'', il nuovo disco dei tokio hotel, pubblicato il 3 marzo 2017 per sony music. e' in questo modo che torna la band tedesca, con un disco che i ...

2445150 foto scattate

14983292 messaggi scambiati

693 utenti online

1103 visitatori online