Gaming sportivo: quando l’evento è un videogioco

Gaming sportivo: quando l’evento è un videogioco

Con l'estate entrata finalmente nel vivo prende slancio anche la stagione dei grandi eventi: la bella stagione porta palazzetti, piazze e arene a riempirsi dei più diversi spettacoli, da quelli musicali agli eventi sportivi. Se gli eventi musicali sono fra gli appuntamenti estivi più comuni, consacrati persino in storici programmi popolari come il Karaoke di Fiorello o il Festivalbar, gli altri tendono a essere un po' oscurati dall'inossidabile accoppiata di estate e musica. Eppure i grandi eventi, estivi o meno, si tengono spesso con protagonisti insospettabili, come nel caso dello sport: se è normale pensare a eventi sportivi come tornei amatoriali di calcetto o volley, meno ovvio è associare il videogioco.


Il videogaming sportivo, invece, è ormai al centro di importanti e partecipati eventi internazionali: basti pensare anche ai tradizionali giochi da tavolo, come il torneo di backgammon che si tiene a Sharm El Sheikh. Ma sono gli eSport a rappresentare la fetta più importante degli eventi sportivi, con tornei che attirano presenze importantissime sia tra i videogiocatori che tra il pubblico. Le competizioni videoludiche, d'altra parte, rappresentano un'attrazione anche in contesti nei quali non sono protagoniste assolute: tipicamente, per esempio, i vari appuntamenti fieristici come il Romics, il Lucca Comics o il Comicon includono tra i vari appuntamenti tornei di videogiochi competitivi, che regolarmente si rivelano essere tra gli stand più seguiti e partecipati. Non sono certamente gli unici esempi, anzi: si può pensare a diversi tornei che siano stati in grado di diventare un vero e proprio evento sportivo.
Nel 2019, per esempio, si è tenuta la prima edizione del Campionato Mondiale di Fortnite: il popolare battle royale viveva allora il suo picco di popolarità, protagonista di una scena eSport estremamente competitiva. I vari torni sono culminati nel Mondiale, le cui finali si sono svolte all'Arthur Ashe Stadium di New York. Si tratta del campo centrale degli US Open, che per l'occasione ha invece ospitato un torneo di videogiochi che, per il primo classificato, ha messo in palio un premio da ben 3 milioni di dollari. Ovviamente, l'evento è stato partecipatissimo: non solo l'impianto ha registrato il tutto esaurito, con più di 23.000 biglietti venduti, ma la trasmissione live ha toccato oltre 2 milioni di utenti.
pexels-photo-9072394.jpeg?auto=compress&cs=tinysrgb&w=1260&h=750&dpr=1
Si può pensare poi al poker sportivo, che in rete rappresenta un vero e proprio videogioco competitivo: gli innumerevoli tornei online sono la porta d'accesso attraverso la quale guadagnarsi l'ingresso in uno dei più prestigiosi tornei internazionali. Tra questi le World Series of Poker, che si tengono ogni anno a Las Vegas: l'ultima edizione del 2022 ha visto poco meno di 200.000 partecipanti ai vari eventi inclusi nella manifestazione. Altra grande rassegna pokeristica è poi lo European Poker Tour: il torneo europeo organizzato da PokerStars fa sosta in alcune tra le più affascinanti capitali europee, che anno dopo anno concorrono per guadagnarsi l'onore di ospitare una tappa del prestigioso circuito. Gli eventi, infatti, richiamano sempre molta attenzione: basti pensare a Barcellona, presente in calendario fin dagli esordi dell'EPT e che tornerà il prossimo settembre, o a Cipro, che farà il suo esordio assoluto a ottobre. La tappa di Praga dello scorso dicembre, svoltasi all'Hilton Hotel, ha per esempio registrato oltre 1200 partecipanti.


Vale la pena menzionare anche League of Legends, uno dei videogiochi che, insieme a DOTA 2, rappresenta uno dei più importanti protagonisti del videogaming competitivo. Il più importante appuntamento annuale è il League of Legends World Championship, che si svolge in sedi diverse. L'edizione del 2022, tenutasi fra gli scorsi settembre e ottobre, si è per esempio svolta tra Città del Messico, Atlanta e New York. La finale, invece, è stata ospitata al Chase Center di San Francisco, recente casa del team NBA dei Golden State Warriors: ai 20.000 spettatori presenti nell'arena coperta si sono uniti gli spettatori in streaming che hanno toccato un picco di oltre 5 milioni in contemporanea, facendo della finale l'evento sportivo più visto dell'anno dopo la finale di Champions League e la 56esima edizione del Super Bowl.
Si potrebbero menzionare numerosi altri esempi, basati sui titoli più disparati, ma non cambierebbe la conclusione: il successo degli eSport ha aggiunto ai classici eventi sportivi i tornei di videogiochi, e questi ultimi rappresentano uno degli eventi più seguiti dal pubblico, sia dal vivo che nelle diverse forme di trasmissione.

Articoli correlati

Tecnologia

SCONTI E INTRATTENIMENTO? SI PASSA DAL WEB

12/12/2023 | Nightguide

Fino a qualche anno fa l'intrattenimento era confinato alla sfera fisica, e le promozioni erano riservate a particolari periodi dell'anno, come il natale, all'interno dei...

Tecnologia

L’importanza delle immagini per il tuo sito web

23/11/2023 | Nightguide

Ah, le immagini! chi non ne è attratto? nel mondo del web design, le immagini rivestono un ruolo cruciale nell'esperienza utente e nella comunicazione del messaggio. Son...

Tecnologia

Sara Dizdari cavalca l'onda, sul web

01/11/2023 | Bookpress

sara dizdari ha intrapreso un incredibile viaggio dall'essere una giovane studentessa universitaria a diventare un'autentica esperta di e-commerce in un tempo sorprende...

424677 utenti registrati

17081940 messaggi scambiati

17639 utenti online

28099 visitatori online